Gli inchiostri del Kazakistan si occupano della Russia per ricevere un volume garantito di vaccino Sputnik V


NUR-SULTAN, Kazakistan – Un accordo di intesa tra il Fondo russo per gli investimenti diretti e la società kazaka SK-Pharmacia sull’assegnazione di un volume garantito del vaccino Sputnik V dopo aver superato tutte le fasi dei test è stato firmato a Mosca durante la visita della delegazione del governo del Kazakistan in Russia il 26 agosto, ha detto il servizio stampa del governo kazako.

“Il National Research Center for Epidemiology and Microbiology che prende il nome da NF Gamaleya è pronto a produrre il volume richiesto per il Kazakistan”, ha detto il servizio stampa.


Allo stesso tempo, l’immunizzazione per i kazaki nei gruppi a rischio sarà effettuata su base gratuita e volontaria ed è possibile solo dopo che il vaccino avrà superato tutte le fasi delle sperimentazioni cliniche.

Nell’ambito della visita, si sono svolti anche negoziati tra il ministro della Sanità del Kazakistan Alexei Tsoi e il suo omologo russo Mikhail Murashko, durante i quali sono state discusse questioni di interazione nella lotta contro la diffusione dell’infezione da coronavirus, a seguito della quale è stato firmato un protocollo sull’ulteriore cooperazione tra i dipartimenti.