Francia luce verde uso di clorochina per alcuni pazienti coronavirus

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

Il governo francese autorizzò ufficialmente la prescrizione di clorochina per il trattamento dei pazienti coronavirus ospedalizzati, dopo decine di persone recuperate entro cinque giorni.

Intervenendo a una conferenza stampa, il direttore generale francese della sanità, Jeérème Salomon, ha affermato che la mossa “garantisce un trattamento continuo dei pazienti che sono stati trattati per diversi anni per una condizione cronica con questo farmaco, ma consente anche un’autorizzazione temporanea per consentire ad alcuni pazienti con coronavirus di beneficiare di questa via terapeutica.”

Istanza mancante, prova a ricaricare le istanze

Il farmaco, che è stato utilizzato per molti anni per trattare la malaria, non è ancora dimostrato di trattare COVID-19, tuttavia, piccoli studi clinici iniziali suggeriscono che potrebbe essere efficace nel ridurre la gravità della malattia.

Il professor Didier Raoult, capo di un istituto ospedaliero universitario di Marsiglia, ha sostenuto l’uso della clorochina per il trattamento del COVID-19, come uno studio condotto dal suo team su 36 pazienti coronavirus hanno fornito risultati promettenti. In particolare, l’uso di clorochina è stato trovato per ridurre drasticamente il carico virale in un gruppo che ha ricevuto il farmaco.

Poiché in precedenza le autorità francesi avevano espresso l’esitazione ad approvare l’uso del farmaco come trattamento COVID-19 a causa degli effetti collaterali che avrebbe potuto avere, il dottor Raoult ha accolto con favore il nuovo passo compiuto, ringraziando il Mister francese della Sanità, Olivier Véran, per “ascolto”.

Alcuni paesi, tra cui gli Stati Uniti e l’Italia, stanno già effettuando studi clinici per testare l’efficienza della clorochina nel trattamento del COVID-19.

Un certo numero di scienziati, tuttavia, hanno tirato l’allarme sui potenziali effetti collaterali del farmaco, come debolezza muscolare, battito cardiaco irregolare e convulsioni, che può essere estremamente pericoloso per alcuni pazienti.